Servizi di consulenza ambientale

  • emissioni in atmosfera
  • Suolo-e-Bonifiche

Fare oggi l’imprenditore è diventato molto più difficile che in passato.

E’ necessario fare i conti con la concorrenza e con le vendite ma anche con la moltiplicazione degli obblighi, delle leggi e delle competenze richieste nella gestione di un’azienda.

La burocrazia ambientale arriva a costare alle imprese anche decine di migliaia di euro!
Il rispetto degli adempimenti ambientali, le risorse da dedicare alla gestione operativa, l’acquisto e la manutenzione di impianti antinquinamento sono tutti aspetti che generano costi, spesso anche elevati. Se a questo si aggiunge il rigore, a volte eccessivo, degli enti, la situazione non può che peggiorare.

I rischi emergenti per le imprese
La normativa ambientale impone un’intensa attività di controllo. Le norme sono spesso farraginose e contorte. La responsabilità nel condurre un’impresa rispettando l’ambiente e mettendosi in regola è alta e purtroppo non mancano i rischi di controlli ed ispezioni che, in certi casi, possono anche comportare l’interruzione o il rallentamento dell’attività.

La conflittualità e le incomprensioni con gli Enti
L’incertezza derivante dalla eccessiva quantità di norme vigenti, i tempi lunghi necessari ad ottenere le autorizzazioni ambientali, un certo grado di arbitrarietà degli uffici della Pubblica amministrazione sembrano incentivare un aumento del livello di conflittualità nei rapporti. Spesso le aziende sono costrette a fare ricorso ad azioni giudiziarie o a vivere difficili controversie con le pubbliche amministrazioni.

Come puoi sopravvivere con successo agli adempimenti della legislazione ambientale?

Il nostro lavoro sul campo ha dimostrato la possibilità di coniugare le esigenze di sviluppo economico delle imprese con la tutela dell’ambiente anche in situazioni come:

  • Diffide di sospensione e revoca autorizzazione da parte delle Autorità Competenti
  • Sanzioni amministrative, anche di decine di migliaia di euro
  • Richieste di autorizzazione lunghe e complicate con rischi di ritardo nell’avviamento di un impianto e con perdite di produttività e mercato
  • Atti di intimazione che comportano costi enormi e talvolta sproporzionati per l’impresa
  • Scelta di impianti per il trattamento di correnti contaminate, del valore anche di centinaia di migliaia di euro
  • Contenziosi e conflitti estenuanti con gli enti pubblici

I nostri sforzi hanno dimostrato come anche le problematiche ambientali più complesse possono essere risolte:

  • Rispettando l’ambiente
  • Conformandosi alle disposizioni legislative
  • Tenendo presenti le peculiarità del tuo sistema produttivo
  • Tenendo sott’occhio il budget
  • Ottenendo la massima efficacia dagli investimenti
  • Evitando di entrare in conflitto con gli Enti
  • Conseguendo le autorizzazioni necessarie
  • Realizzando gli impianti di abbattimento giusti per la tua impresa

Le due regole chiave per bilanciare produttività aziendale e rispetto ambientale

Per trovare la soluzione giusta è fondamentale conoscere e coniugare tecnica e normativa e trovare il giusto punto di mediazione tra le richieste degli enti e gli interessi dell’azienda. Proprio per questo è importante:

Cambiare il punto di vista! Molte aziende considerano la normativa ambientale come un vincolo che imbriglia la loro possibilità di operare sul mercato e che rende più costosa la gestione.

E’ questo il punto! Non bisogna parlare di tutela dell’ambiente ma di gestione dell’ambiente.

Tutela dell’ambiente spesso significa per te obblighi e costi; ma in realtà le soluzioni, oltre a dover essere efficaci per l’ambiente, devono essere sostenibili per l’impresa. Ecco quindi che bisogna parlare di gestione dell’ambiente che significa, invece, per te scelte ed efficacia! Il sistema delle leggi ambientali non deve essere trattato come un ostacolo allo sviluppo dell’attività produttiva ma un’occasione di crescita. Per questo è necessario avere due regole d’oro:
1) Prevenzione: non agire solo ad emergenza verificata ma prevenire i problemi ancor prima di dover essere costretti a risolverli, evitando costi inutili ed estenuanti contenziosi.
2) Miglioramento continuo: capacità di monitorare e migliorare costantemente i propri impatti ambientali, facendo di questo comportamento una strategia vincente.

Un approccio che funziona!

Per farti ottenere questi risultati utilizziamo un sistema in tre passi:
Passo 1: Effettuiamo una diagnosi precisa e approfondita del tuo problema/aspetto ambientale.

Passo 2: Studiamo una strategia adeguata al tuo caso e che abbia il miglior rapporto costi/efficacia per risolverlo o prevenirlo.

Passo 3. Decidiamo e realizziamo insieme con te gli interventi necessari e ti guidiamo fino al raggiungimento dei risultati.

Alcuni dei risultati che siamo riusciti a produrre per i nostri clienti

L’impegno, la passione e la dedizione per i nostri clienti, ha permesso loro di risolvere criticità e problemi ambientali con esiti soddisfacenti. In questi anni abbiamo lavorato al fianco di decine e decine di imprenditori ottenendo risultati importanti come:

Risparmio economico anche del 70-80% dei costi di gestione, grazie alla scelta di impianti alternativi a quelli inizialmente imposti dalle Autorità Competenti, con assoluta compatibilità ambientale e condivisione degli enti.
Estinzione di reati comunicati alla Procura della Repubblica ed annullamento di procedimenti penali.
Annullamento di ordinanze di pagamento illegittime (anche fino a 100’000 euro).
Ottenimento di autorizzazioni ambientali anche dopo dinieghi motivati e rischi di chiusura dell’attività
Annullamento di prescrizioni autorizzatorie inutilmente penalizzanti e costose (con riemissione del decreto da parte dell’Assessorato Regionale!).
Riduzione dei costi operativi, manutentivi e di assistenza tecnica per gli impianti antinquinamento.
Riqualificazioni ambientali di aree private a rischio di ordinanze/sequestro.

Come possiamo aiutarti?

Ci occupiamo esclusivamente di consulenza ambientale

Abbiamo scelto di occuparci in maniera specialistica delle tematiche ambientali, per poterti fornire risposte e soluzioni sempre più qualificate.

Leggi tu stesso le nostre aree di intervento per scoprire come possiamo aiutarti.

Emissioni in atmosfera

emissioni-in-atmosfera-fsesesTutti gli impianti che producono emissioni, tranne alcuni casi di eccezione, devono essere preventivamente autorizzati alle emissioni in atmosfera e devono rispettare una serie di prescrizioni e adempimenti imposti dalla normativa nazionale e locale.

Il gestore che intende installare un nuovo impianto o trasferire un impianto da un luogo ad un altro o modificarlo in modo sostanziale deve presentare all’Autorità Competente una domanda di autorizzazione.

Continua a leggere

Autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.)

emissioni in atmosferaL’autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.) è il provvedimento che autorizza l’esercizio di un impianto o di parte di esso a determinate condizioni, che devono garantire la conformità ai requisiti del D.Lgs. 152/2006. L’AIA rappresenta la prima applicazione, rispetto al processo produttivo, di un nuovo approccio al controllo e alla prevenzione dell’inquinamento provocato dai grandi impianti industriali.

Continua a leggere

Scarichi idrici industriali

scarichi-chimici-industrialiLo scarico, ai sensi del D.Lvo 152/06 e s.m.i., è definito come qualsiasi immissione di acque reflue in acque superficiali, sul suolo, sottosuolo o in rete fognaria, indipendentemente dalla loro natura inquinante, anche sottoposte a preventivo trattamento di depurazione. La disciplina degli scarichi idrici presuppone l’obbligo dell’Autorizzazione prima della loro attivazione e il rispetto delle prescrizioni ivi contenute.

Continua a leggere

Rifiuti speciali

Rifiuti-specialiI rifiuti generati dalle attività produttive e gestiti dai vari attori coinvolti dalla normativa ambientale (trasportatori, impianti di trattamento, discariche) vanno gestiti con regole precise dettate dal D. Lgs. 152/2006 e s.m.i. Le principali difficoltà e problemi nella gestione dei rifiuti

Non c’è dubbio che la normativa riguardante i rifiuti sia una delle più stressate tra le diverse discipline ambientali. Infatti la gestione dei rifiuti si rivela spesso complessa proprio perchè ci sono numerose normative da rispettare

Continua a leggere

Suolo e bonifiche

Suolo-e-BonificheLa bonifica ed il risanamento delle matrici ambientali (suolo, sottosuolo, acque superficiali e profonde) compromesse dalle attività industriali, volontariamente o accidentalmente, viene posta all’attenzione delle imprese attraverso provvedimenti legislativi mirati.

Che cos’è la bonifica di un sito contaminato?
E’ l’insieme di tutti quegli interventi atti ad eliminare le fonti di inquinamento e le sostanze inquinanti (o a ridurre le concentrazioni al di sotto dei limiti di legge) nel suolo, sottosuolo e nelle acque sotterranee.

Questo tipo di attività è sempre preceduto da operazioni preliminari di indagine e caratterizzazione e accompagnato da un’attività di consulenza e progettazione che interfacci le aziende con gli Enti e le Autorità di Controllo.

Continua a leggere

Impianti

clip_image002[2]Per rispettare la normativa ambientale, le imprese si trovano spesso di fronte all’obbligo e alla necessità di installare impianti di abbattimento degli inquinanti (per il trattamento delle correnti gassose, per la depurazione delle acque o per il trattamento/recupero dei rifiuti), con il bisogno di capire quale sia la tecnologia più adeguata alle loro esigenze a costi sostenibili per l’impresa.

Le tecnologie non sono tutte indistintamente adeguate alle diverse realtà aziendali

Non è detto che un progetto valido sulla carta sia adeguato indistintamente a tutte le realtà produttive o ad ogni sorta di inquinante.

Continua a leggere

Assistenza tecnico-legale

Assistenza-tecnico-legaleLe imprese stanno gradualmente acquistando maggiore consapevolezza ed attenzione al problema ambiente. Nonostante ciò, hanno spesso difficoltà pratiche a gestirne correttamente tutti gli aspetti.

Talvolta, anche a causa del peso dei costi da sostenere, le imprese decidono di assumere atteggiamenti passivi nei confronti degli adempimenti ambientali ed ignorare il problema.

Spesso, i rapporti tra imprese ed enti pubblici competenti in materia ambientale risultano molto problematici e conflittuali, al punto da sfociare sul piano giudiziario.

Continua a leggere