Piattaforme Conai e oneri di smaltimento degli imballaggi

simbolo_conaiCosa sono le piattaforme convenzionate Conai? Le imprese che devono smaltire gli imballaggi a fine vita sono tenute a pagare il costo di smaltimento?

Il sistema CONAI si fa garante dell’avvio a recupero e riciclo dei rifiuti di imballaggio proveniente dalla raccolta differenziata urbana, tramite i consorzi di filiera, che in collaborazione con Conai, hanno creato una rete di piattaforme presso le quali le imprese possono conferire gratuitamente i propri rifiuti di imballaggio, senza oneri di smaltimento/recupero.
Quando le imprese smaltiscono gli imballaggi a fine vita conferendoli a tali piattaforme, non deve essere richiesto loro alcun compenso per le lavorazioni di recupero. Naturalmente i rifiuti di imballaggio devono essere conferiti separatamente per tipologia di materiale secondo specifiche precise dettate dai consorzi e non sono in alcun caso conferibili imballaggi classificati come rifiuti pericolosi, ovvero sporchi o contaminati da sostanze pericolose.

Il sistema CONAI si avvale inoltre anche di una rete di piattaforme che garantisce il ritiro dei rifiuti di imballaggi secondari e terziari provenienti dal circuito privato industriale, commerciale e artigianale e non dal circuito della raccolta urbana.

Purtroppo alcune piattaforme, pur se convenzionate con i consorzi di filiera, applicano, al conferimento dei rifiuti di imballaggio, dei costi per il recupero anzichè accettare i rifiuti gratuitamente.

Si ritiene che questi casi possano essere segnalati ai consorzi, corredando la segnalazione da opportuni e circostanziati preventivi o fatture, al fine di impedire eventuali comportamenti ingiustificati.